Sunday, March 26, 2006


...e mi ritrovo in una nuova vita...attorno gente che fino a qualche mese fa non esisteva...
gente che faceva parte della scenografia,
chi sono?da dove vengono?perchè sono qui?
ed ecco...il mio passato,
intatto,tale e quale,che continua ad andare avanti senza di me...
con che occhi guardo il mio passato?
e il mio presente?
erò la vittima ero la puttana e ora....?
c'è qualcosa che puo descrivere quello che sono?
morta e risorta
morta e risorta
ancora morta e ancora maledettamente risorta.
Questo è ciò che ho continuamente fatto nella mia vita...ho rincorso qualcosa che effettivamente non so se ho trovato,
sono stanca di non avere una vita mia; e ora? forse stavolta ho scelto veramente che vita intraprendere...
è assurdo il modo in cui una cosa statica,ferma,sicura
si allenti così improvvisamente provocando un vero caos...
proprio come gli oggetti che crollano nel cuore della notte
proprio mentre stai dormendo...
proprio quando nessuno li sfiora...
e cadono,crollano,si rompono...
e ti svegliano.
Quanti pensieri che continuano a vagare per la mia mente,
troppi grilli direbbe la gente...
LA GENTE...
troppa gente...
assurdo come arrivi quel momento,quel preciso istante in cui ti senti solo,
raggiungi l'apice e muori...
non sei mai veramente solo,forse mai come vorresti...
Ma la solitudine continua ad ucciderci
Human is a social machine
but society is the bigger sickness of the people
..e se questa è veramente la vita che volevo non lo so...
ma posso provarci...
WAitInG tHe EnD...

2 Comments:

Anonymous Anonymous said...

Mi piace molto leggere le tue poesie, sono molto profonde e in un certo senso mi fanno pensare a qualcosa che ho vissuto e che sto vivendo anch'io. Sei un mito
STEFANIA

3:07 AM  
Blogger Anna said...

GRAZIE....MI FA PIACERE...MI SENTO INCORAGGIATA... :D

2:47 PM  

Post a Comment

<< Home