Friday, February 24, 2006



La poesia più dolce e soave
è quella che ho dentro, attorno e su di me...
vuoi parole eterne che diano un senso al nostro amore?
nessuna parola ne è in grado...

però.....
follemente...
Ti amo...
e il mio cuore
continua a ripeterlo....
sempre
sempre
sempre
e sempre...
TI AMERO' PER SEMPRE....E oltre...
.........un eco che si ripete nel vuoto del mondo....


Mondo,
sei diventato,
il mio carnefice...
Guardo,
il vetro della finestra in un pomeriggio di pioggia,
mi parla,
dice che cosi non andrà avanti…
lo so,
che arriverà il giorno in cui,
i tuoi occhi,non conterranno più lacrime,
piove,pioveva e pioverà ,su di me,
Arriverà la fine,
forse il nastro che gira si fermerà…
e il resto?Come si potrà distruggere ,
quel niente che regna attorno a me?
Così come il sole distrugge la notte …
Ma i ricordi resteranno qui
Quello che ho dentro non può morire…
Nei ricordi sono ancora bambina,
piango per la tragica morte di un piccolo animale indifeso
non credevo che esistesse un finale così…
dov’è il lieto epilogo di questa mia cocciuta esistenza ?

_MadMoTH_


Stai alla larga
Non avvicinarti,
ogni passo è una minaccia per la mia buona condotta
ogni passo che fai è un giorno di dolore per me
guarda
il cielo sanguina,
hanno aperto uno squarcio nell’atmosfera
è tutto questo odio,
guarda
il sole è fuoco che brucia la mia pelle
…sto guardando questa autodistruzione
sento i miei anni felici stringermi alla gola
ma tu stammi lontano,
sono un animale,
il mio istinto prevale alla ragione
Sei cibo per le mie fauci…
Sei odio per i miei sensi…
_MaDmOtH_

Qui tutto ha fine,
tutto ha confine…
Libertà,
impressione distorta di prigionia...
_MaDmOtH_

Wednesday, February 22, 2006



...ed io,traboccante di passione
contemplo il gemente cielo ,
ascolto l'urlo loquace e muto del silenzio,
che grida incessanti suoni di gaia disperazione


C'è solo sangue
Solo sangue dentro me
C'è solo sangue
Solo sangue e non magia
Solo sangue e non magia
Solo sangue e non va via
-AfteRhourS-

...LiFE
In questa staticità
che uccide
osservo la mia ombra
l'unico modo per sentirmi qualcuno...
ora sono sola,
con una parte di me tra le dita.
Non posso più riattaccarla
quando qualcosa è
...marcio...
...nessun futuro...
solo piccoli fotogrammi bruciati
che compongono questa fiction...
V i t a
Dovrei forse alzarmi
per tagliare la nebbia...
attorno.
_MaDmOtH_
... FULL OF EMPTINESS
Quando gli angeli dormono qualcosa di eterno è condannato alla fine…
È come dare un inizio a qualcosa di infinito,
un cerchio che ruota per ingoiare il proprio principio.
Simboli arcani attorno che parlano una lingua sconosciuta,
una porta che si apre per chiudere il proprio segreto…
una luce che brilla fino a lacrimare… scaglie di vita…
brividi sulla mia schiena che vivo come parte integrante della mia natura.
Come se fossi un oggetto inanimato ascolto i suoni dell’esterno mondo occupare le mie molecole di fantasie pazzesche.
La testa che parla sapendo di sbagliare,
la ferita che piange di seta rossa…
e io passo il mio tempo tessendo questa tela,
consapevole della sua inutilità.
_MaDmOtH_
THINGS....
Ti amo anche se intorno c’è solo nebbia
E mi piace immaginarmi diversa….
Sapendo di poter crollare da un momento all’altro
In punta di piedi per non far rumore,
per non spezzare il suono di questo tuo respiro
che m’inonda di nuove ossessioni
e nei tuoi occhi talvolta vedo i miei iniettati di lacrime e nuove domande
porto le ali a un angelo che le ha perdute
ma ciò di cui veramente ho bisogno è di un attimo luce che m’illumini l’anima dall’interno
sveglia dal sonno della mia indecisione
cammino narcotica su questo terreno invisibile
tra coloro che vegliano sulle loro paranoie.
Toglimi l’anima e dammela in pasto
Lava via ogni emozione
E ora mi accorgo di aver ingoiato solo polvere
Vivendo il vecchio per essere nuova…
Ma nel buio vedo meglio tutte le ombre che fanno parte di un mondo
che non era mio
Ma lo è diventato…
Ho trovato la chiave per aprire il nulla
Questo nulla che sanguina vendetta,
malato di nuovi rabbiosi interrogativi
Sono alla ricerca del buco nella mia mente
Mi sento così rinchiusa nell’imperfezione qui….
Dammi una scala che ho voglia di scendere nel cielo
Dammi nuove visuali che ho voglia di dare un senso alla mia brama di orizzontalità
Voglio guardare con gli occhi di chi non ha visto mai per vivere un attimo nella sua finitudine.
Il veleno che gioca a uccidermi,il veleno che si nasconde lento in queste vene…
Seicentosessantaseimila signori del fango vagano attorno a me riflettendo sui loro fallimenti.
Sono viva o è questione di prospettiva?
_MaDmOtH_